Top
Cedior / Ricette  / Ricette dal mondo  / Falafel di ceci mediorientale

Falafel di ceci mediorientale

Sharing is caring!

Con le vacanze che si avvicinano, la voglia di partire si fa sempre più intensa. C’è chi sogna spiagge bianche e mare cristallino, chi la frescura delle montagne, chi, ancora, non aspetta altro che partire per mete lontane, alla scoperta di culture affascinanti!

Noi ci siamo messi in mood viaggiatori, ed oggi facciamo un viaggio nella cucina mediorientale, alla scoperta di un piatto tipico tradizionale, a base di ceci e spezie: il falafel! Basta dire falafel per pensare a piccoli vicoletti nelle città del Medio Oriente, tra i quali aleggia un profumo di spezie e dove si possono vivere atmosfere suggestive regalate dalla moltitudine di mercatini colorati e brulicanti di gente.

È proprio qui che i locali si cibano di questa prelibatezza, molto semplice da preparare, nutriente e gustosa: polpettine di legumi (ceci, fagioli o fave) speziate e fritte, servite con hummus o salsa allo yogurt, per un’alternativa vegetariana al più conosciuto Kebab! Prepariamole insieme!

  • 500gr di ceci secchi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • ½ cucchiaio di cumino in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe
  • olio di semi di arachide per la frittura

La preparazione di questo delizioso piatto mediorientale richiede che i ceci secchi vengano messi a bagno in acqua fredda per almeno 12 ore. Trascorso questo tempo, scolateli, sciacquateli e asciugateli con un panno pulito o con della carta assorbente. E’ importante che siano ben asciutti, per garantire un impasto dalla giusta consistenza.
Tagliate la cipolla a cubetti e riponetela nel mixer insieme ai ceci.Aggiungete anche lo spicchio di aglio e insaporite con il cumino, il sale e il pepe. Azionate il mixer e tritate il tutto. A questo punto, tagliate grossolanamente il prezzemolo e poi aggiungetelo all’impasto.

Amalgamate il composto e trasferitelo in una pirofila, compattandolo con il dorso di un cucchiaio. Coprite la teglia con carta trasparente e riponetela in frigorifero per un’ora, per far si che il composto si rassodi. A questo punto, formate delle palline di impasto, schiacciandole leggermente per dar loro la tipica forma del falafel; scaldate l’olio in una pentola e friggetevi i falafel, pochi alla volta.

Una volta che i falafel hanno raggiunto la doratura, toglieteli dalla pentola e lasciateli asciugare dall’olio in eccesso su della carta assorbente.
Serviteli ora con hummus o salsa allo yogurt…assaggiate e….beh, cosa ne dite? Non sono deliziosi?