Top
 
Cedior / Buono a sapersi  / Curiosità e benefici della lattuga e dell’insalata gentilina

Curiosità e benefici della lattuga e dell’insalata gentilina

Sharing is caring!

Idratarsi è importante quanto ricordarsi di respirare! Un’azione fondamentale per la salute di tutto il nostro corpo.

Per questo motivo, oggi Gigi ci parlerà di un modo in più per farlo correttamente: consumare lattuga e Gentilina.

Idratarsi è importante per controllare la temperatura corporea, per aiutare il metabolismo nello smaltimento delle tossine e per mantenere muscoli, tessuti e articolazioni elastici e tonici.

Oggi entriamo nel mondo delle insalate, in particolare in quello Elisir della lattuga e dell’insalata Gentilina.

Caratteristiche nutrizionali

La lattuga, comunemente chiamata insalata, appartiene alla famiglia delle Compositae e si contraddistingue, appunto, per le sue proprietà idratanti.

Esistono diverse varietà che si differenziano ognuna per forma e aspetto: la cappuccina o Trocadero, la Brasiliana, la Batavi, la Romana e la nostra Gentilina, dalle caratteristiche foglie ondulate di colore verde intenso.

Costituite dal 95% di acqua, con 15kcal per ogni 100g, racchiudono vitamina A e C, sali minerali (calcio, ferro, magnesio, fosforo, rame, sodio e potassio) e un alto contenuto di fibre, 1,5g ogni 100g, che donano a questi ortaggi svariate proprietà.

Benefici e proprietà

Sono le alleate perfette dell’apparato digerente, dato che il loro contenuto di fibra le rende particolarmente digeribili riducendo, grazie all’azione prebiotica, la produzione di gas intestinali.

Grazie al contenuto di vitamine e sali minerali aiutano, inoltre, tutto l’organismo nella sua buona funzionalità.

Con la presenza di una particolare molecola, la glucochina, sono adatte ai soggetti diabetici poiché hanno un effetto ipogliceizzante.

I segreti di Gigi

Rinfrescante, digestiva, analgesica e sedativa, non può mai mancare in una buona dieta mediterranea.

Può essere consumata cotta o stufata nella preparazione di zuppe e minestre, ma cruda mantiene tutte le sue proprietà benefiche e il suo gusto fresco e croccante.

Scegliete sempre i cespi sodi e compatti, quelle di qualità Elisir hanno foglie dai colori vivaci, sane e tenere. Conservatele in un contenitore avvolte in un panno inumidito e disposte in un cassetto del frigorifero dove possa circolare l’aria. Prima di consumarla è bene lavarla sotto l’acqua corrente, eliminando le foglie esterne più appassite.

Vi aspettiamo venerdì con una ricetta fresca e gustosa. Quando la proverete, ci piacerebbe sapere il vostro parere nella nostra pagina Facebook. Gigi risponde!