Top
 
Cedior / Ricette  / Primavera in tavola  / Tagliatelle con fave, pomodorini e pinoli

Tagliatelle con fave, pomodorini e pinoli

Sharing is caring!

Un piatto primaverile, che, nella sua semplicità, vi stupirà per la sua freschezza, croccantezza e per il suo sapore delicato: le tagliatelle con pomodorini, fave e pinoli.

Un primo gustoso ma leggero, che vi permette di non rinunciare al piacere della pasta, accompagnata con un condimento poco calorico e dalle alte proprietà nutritive. Le fave, alla pari di altri legumi come lenticchie o fagioli, sono infatti povere di calorie ma molto gustose e, grazie alla loro versatilità, possono essere usate in cucina nella preparazione di primi, secondi o contorni. I pomodorini sono il sapore mediterraneo per eccellenza: rossi, profumati, sodi e carnosi, colorano il piatto e gli conferiscono il classico gusto della cucina italiana, che non possiamo non amare!

E per completare il piatto…una manciata di pinoli saltati in padella, per conferire al piatto, tipicamente rustico un carattere raffinato.

Ingredienti per 4 persone

  • 360gr di tagliatelle all’uovo
  • 300gr di fave
  • 12 pomodorini freschi
  • 1 cipolla
  • 20gr di pinoli
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • pecorino romano grattugiato
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale qb
  • pepe qb

Preparazione

Per prima cosa sbollentate le fave fresche in acqua bollente per 5 minuti poi scolatele, passatele velocemente sotto l’acqua fredda corrente e privatele della pellicina bianca. Sbucciate la cipolla, tagliatela finemente e fatela rosolare in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva; aggiungete le fave, salate e sfumate con il vino bianco.
Una volta che il vino è evaporato, aggiungete una tazzina da caffè di acqua e lasciate cuocere per altri 2-3 minuti.

Lavate i pomodorini, tagliateli in 4 parti e aggiungeteli alle fave. Aggiustate di sale e pepe. Continuate con la cottura, facendo in modo che i pomodorini si ammorbidiscano e rilascino il loro succo, facendo attenzione alla consistenza delle fave: non dovranno essere troppo cotte, ma dovranno mantenere la loro croccantezza.
Fate cuocere le tagliatelle all’uovo in una pentola con acqua bollente salata e, nel frattempo, fate tostare i pinoli in una piccola padella antiaderente, senza aggiungere olio.

Scolate la pasta, versatela nella padella e saltatela con il condimento. A questo punto servitela e ultimate il vostro piatto con una manciata di pinoli tostati e una spolverata di pecorino romano. Che tripudio di sapori, in questo piatto primaverile, tutto italiano!