Top
 
Cedior / imparare dalla natura  / Pancia gonfia? Combattila con la natura!

Pancia gonfia? Combattila con la natura!

Sharing is caring!

Pancia gonfia? Il ventre piatto è il sogno di ogni donna e con la prova costume possiamo misurarci con noi stesse seguendo una dieta sana e bilanciata e un programma di training personalizzato. Tanta buona pazienza e pochi sacrifici per dire definitivamente addio al gonfiore addominale. Non è impossibile! Anche se non sarà una semplice impresa impariamo a ritrovare il giusto equilibrio con la buona alimentazione a base di frutta, verdura fresca di stagione, legumi, pesce e alimenti ricchi di fibre. Basta seguire i consigli di questa guida per avere un ventre piatto ed a prova di costume: riscopriamo la silhouette con i buoni zuccheri naturali, le vitamine, i sali minerali e gli antiossidanti contenuti nella polpa fresca della frutta estiva, nella frutta secca e negli ortaggi drenanti. Vedrai che quest’estate non ti dovrai sforzare neppure di trattenere il fiato in spiaggia! Non ci credi? Allora metti in pratica i buoni consigli di Cedior!

Addio pancia gonfia: facciamo il pieno di frutta e verdura di stagione!

Bye bye pancia gonfia? Quante volte ci guardiamo allo specchio e rimaniamo profondamente insoddisfatti del nostro fisico e dell’accumulo di adipe, cellulite e buccia d’arancia? Diciamolo chiaramente: per le donne la prova costume è un vero “spauracchio”. Beh, niente paura, di seguito scopriamo i buoni consigli per avere un addome piatto e “scolpito” da sfoggiare a mare ed in piscina. Occorre sottolineare l’importanza della masticazione: gli enzimi contenuti nella saliva agevolano il passaggio degli alimenti fino all’intestino. Per questo, i nutrizionisti consigliano di prendersi il tempo necessario per masticare bene e a lungo ed evitare i pasti troppo veloci. Un altro accorgimento per combattere il gonfiore addominale è quello di fare piccoli pasti (5/6 al giorno) e rinunciare a porzioni eccessivamente abbondanti, soprattutto la sera, prima di coricarsi a letto. Una corretta idratazione stimola la diuresi, riduce la ritenzione idrica e combatte la flatulenza ed il meteorismo.

Bere almeno 2 litri di acqua al giorno è il rimedio naturale per dire addio al gonfiore ed ai dolori addominali. Seguire un regime alimentare sano ed equilibrato è l’ideale per combattere definitivamente i gas intestinali e la flatulenza che cagionano il gonfiore del ventre. Vale la pena rivedere il proprio piano alimentare prediligendo cibi ricchi di fibre alimentare che favoriscono la mobilitazione delle feci: quindi, non privatevi mai di pesce azzurro, uova, yogurt e probiotici.
Via libera anche alla buona frutta e verdura di stagione, ma attenzione a sceglierla oculatamente!

Frutta e verdura ricca di potassio

Via libera agli alimenti ricchi di potassio, oltre a avocado, kiwi, arance e pistacchi, le banane prevengono la ritenzione idrica regolando i livelli di sodio nel corpo e aiutano a ridurre il gonfiore addominale. Le banane sono una ricca fonte di fibre solubili, che consentono di alleviare o prevenire la stitichezza.

Anche l’enzima contenuto nella papaya (papaina) aiuta ad abbattere le proteine ​​nel sistema GI, facilitando la digestione. In linea generale tutti i frutti tropicali hanno proprietà antinfiammatorie e sono ricchissimi di fibre che stimolano la contrazione della muscolatura liscia del tratto gastrointestinale, aumentandone la motilità.

Mela e aceto di mela

L’aceto di mele è un ottimo rimedio digestivo naturale. Aiuta a neutralizzare gli acidi dello stomaco e facilita la digestione: per combattere il gonfiore addominale assumiamo ogni mattina, prima di fare colazione, una bevanda calda con un cucchiaio di aceto di sidro di mele e il succo di limone. Si può addizionare pepe di cayenna, curcuma, cannella e pepe se si vuole beneficiare di una super bevanda che facilita la digestione e combatte i dolori addominali.

Probiotici

A volte il gonfiore addominale può essere causato da uno squilibrio intestinale di batteri buoni o cattivi, che può portare all’insorgenza di non pochi problemi digestivi. Un probiotico di buona qualità può aiutare a ristabilire l’equilibrio e a combattere i problemi di gonfiore addominale. Lo yogurt è una ricca fonte di probiotici naturali e contiene naturalmente i batteri probiotici Bifidus, che svolgono un’azione benefica nell’intestino.

Spezie e ed erbe aromatiche

Per dire addio alla pancia gonfia, è buon consiglio fare il pieno di spezie e di erbe aromatiche, validi sostituti del sale, principale responsabile della ritenzione idrica. Che cosa c’è di meglio che cucinare un buon piatto di risotto alle erbe aromatiche e yogurt? Cosa mettere sulla tavola? Origano, cumino, semi di finocchio, zenzero e curcuma.

Lo zenzero inibisce il gonfiore addominale, riduce il gas e stimola i succhi gastrici per demolire meglio il cibo. È ottimo per calmierare la nausea ed è anche un miorilassante che combatte i crampi allo stomaco. Una bevanda calda dalle ottime proprietà carminative è quella preparata con zenzero fresco, limone e miele.

Mirtilli e frutti di bosco

Per una prova costume “da urlo” non dobbiamo rinunciare ad una tazza di mirtilli e di buoni frutti di bosco che vantano proprietà antifermentative e antiputrefattive. Ricchi di antiossidanti e di fibre, i mirtilli favoriscono la peristalsi intestinale, riducendo la flatulenza.

Asparagi

L’asparago è un superfood antigonfiore. Anche se la presenza di asparagine determina un cattivo odore delle urine, gli asparagi contengono prebiotici, che aiutano a sostenere la crescita dei batteri “buoni”. Questo aiuta a mantenere un sano equilibrio nel sistema digestivo, oltre a prevenire e/o ridurre il gas. Non dimentichiamo che l’asparago è una ricca fonte di fibre solubili e insolubili, che aiutano a migliorare la salute dell’apparato digerente.

Combattiamo il gonfiore addominale: ecco i cibi da evitare

Chiaramente, per evitare il gonfiore bisognerà non consumare determinati cibi. Vediamo nello specifico quali sono!

  • Bibite gassate: qualsiasi bevanda che contiene gas contribuisce al gonfiore. La causa è da rintracciare nella presenza eccessiva di anidride carbonica e zuccheri che, invece, sarebbero categoricamente da evitare.
  • Cibi grassi e fritti: a tutti piacerebbe ordinare una frittura di calamari senza pensarci troppo su ma, invece, chi soffre di pancia gonfia non può concedersi questo lusso.

Bisogna precisare che i grassi possono essere anche i responsabili dei rallentamenti nel processo dello svuotamento gastrico che contribuisce alla fermentazione e determina il gonfiore.

  • Cibi precotti: generalmente, non solo sono grassi ma sono anche ricchi di sale e, pertanto, non agevolano di certo chi soffre di pressione e causano gonfiore.
  • Caramelle e chewing-gum senza zucchero: come si suol dire se non è zuppa è pan bagnato”. Non lasciatevi abbindolare dalla dicitura “senza zucchero” anche perché se, di fatto, non c’è zucchero allora ci saranno i dolcificanti che il corpo ha difficoltà a digerire.

Se chi soffre di gonfiore deve necessariamente evitare i cibi indicati, è anche vero che ce sono altri che sarebbero solo sconsigliati. Parliamo per esempio dei legumi che, dato l’elevato contenuto di fibre, possono sì contribuire al gonfiore ma, contestualmente, sono ottimi per un giusto apporto nutritivo.

Quindi, cercate di inserirli nell’alimentazione in piccole quantità ed in modo graduale, al fine di permettere all’intestino di digerirli. Attenzione anche al processo di fermentazione causato dal consumo di broccoli o cavoli, cavoletti e così via. Anche in questo caso, porzioni piccole che vengano cucinate al vapore e da consumare massimo una volta a settimana.

Da tenere sotto controllo anche il consumo di latte e dei suoi derivati, ai quali sarebbe meglio sostituire le alternative vegetali oppure preferire lo yogurt. E attenzione alla frutta: per quanto buona ed indispensabile, ricordate sempre che alcuni frutti sono ricchissimi di zuccheri ed il gonfiore è sempre dietro l’angolo. Allora, mangiate veramente con moderazione fichi, prugne o, ad esempio uva e preferite i frutti rossi e gli agrumi.